Il pasticciaccio brutto di London Wall

Lancet t new England Journal of medicine pubblicano due articoli basati su dati non affidabili. La credibilità della comunicazione scientifica subisce un colpo molto forte, proprio quando in tempo di covid-19 avrebbe bisogno di solidità.

Continue reading

A systemic failure of medical publishing

The New England Journal of Medicine published a study focused on compassionate use of remdesivir in the treatment of covid-19 in hospitalized patients at different levels of severity. The article is signed by 56 authors from different International research centers. The authors are more numerous than the patients whose data have been analyzed in the …

Continue reading

Editori e conflitto di interessi

TIra una brutta aria tra Gran Bretagna e Stati Uniti. A differenza di quel che accadeva 200 anni fa, ai tempi di Thomas Jefferson, non è più il commercio navale la materia del contendere. Ma sempre di affari si tratta, legati stavolta all’editoria scientifica. Ma dimmi tu. The New England Journal of Medicine is immensely …

Continue reading

Open access nel mirino del NEJM

“Il bene pubblico … è la diffusione digitale mondiale della letteratura periodica sottoposta a peer review e l’accesso completamente libero e senza restrizioni da parte di tutti gli scienziati, studiosi, insegnanti, studenti e altre persone interessate. Eliminare le barriere all’accesso alla letteratura darà un’accelerazione alla ricerca, arricchirà l’istruzione, renderà possibile la convisione dell’apprendimento dei ricchi …

Continue reading

Il New England va alla grande

Quindici anni di direzione scientifica del New England Journal of Medicine: quella di Jeffrey N. Drazen è un’esperienza duratura e di successo, celebrata da lui stesso in un Editoriale uscito sul Journal a fine ottobre 2015 (1). «Abbiamo cambiato il mix di quello che pubblichiamo», spiega il direttore. Un rinnovamento che ha avuto fortuna, se …

Continue reading