Medici o industria: chi è più social?

Ha le dimensioni di un gruppo di condomini di un palazzo di modeste dimensioni e nel corso del 2014 ha vissuto i fatidici 15 minuti di celebrità dopo che un giornalista scientifico – sostanzialmente “interno” alla squadra – ha pubblicizzato su The BMJ il caso #pilloleamare (chi legittimamente non sapesse di cosa si stia parlando può …

Continue reading

Marketing farmaceutico online: vale tutto

La cronaca degli ultimi giorni fotografa un mondo che credevamo superato: pediatri che sconsigliano l’allattamento al seno per promuovere il latte in polvere e cardiologi che programmano l’impianto di dispositivi per mantenere la promessa fatta ai rappresentanti a inizio d’anno. In questo quadro desolante, le parole di uno dei figli dell’anziano venditore di pacemaker sono …

Continue reading

Il New England sempre in piedi

“Nella splendida cornice di Barcellona” è stata annunciata l’ennesima straordinaria novità nella cura dello scompenso cardiaco. Un cambio di paradigma, è il caso di dire, dal momento che Paradigm-HF è il nome dello studio. Il futuro può regalare sorprese al proposito, ma – tra i vincitori – uno solo può stare tranquillo: il New England …

Continue reading

La ice bucket challenge fa male alla salute

Della ice bucket challenge (IBC) si è letto e visto parecchio – dai quotidiani ai social media – ma i commenti si sono quasi sempre fermati in superficie: finanziare la ricerca su una singola patologia non ha molto senso e, in più, si ha la sensazione di aver perso un’occasione per riflettere sulla programmazione della ricerca… …

Continue reading

#pilloleamare: cosa stiamo imparando?

Alberto Donzelli è una persona perbene che da anni cura – per il servizio di educazione all’appropriatezza e medicina basata sulle evidenze della ASL di Milano – dei servizi di informazione rivolti ai medici del capoluogo lombardo, di Pavia e Lecco. Sul foglio informativo Pillole si è in diverse occasioni interessato di un medicina, l’ezetimibe, sostenendo …

Continue reading

La corruzione dell'industria farmaceutica

“E’ semplice: noi paghiamo i medici e loro prescrivono i nostri medicinali. Se non li paghiamo, non vediamo prescrizioni”. Ad ammetterlo è Jarek Wisniewski, già informatore scientifico del farmaco di GSK nella regione polacca della città di Lodsz, che in un’intervista alla BBC prosegue: “Non possiamo andare da medico a dirgli ‘Ci servono più ricette’. …

Continue reading

Su due tavoli: fare ricerca e pubblicizzarla

Le industrie farmaceutiche sostengono il costo di gran parte delle sperimentazioni cliniche e molte volte pagano i ricercatori che le conducono per parlarne ai congressi. Sono loro i più esperti, pensano in tanti: ma è un sistema che non si può più accettare, a parere di qualcuno. Un bell’articolo uscito sul sito di ProPublica il …

Continue reading

Eiaculazione: può aspettare un minutino?

Si sa: Italians do it better. Proprio perché si sa, l’espressione delle due ragazze nordiche appena scese da un Inter-rail  era doppiamente meravigliata. Più che un cartellone pubblicitario, la pubblicità alla stazione Termini di Roma era un’ammissione di debolezza di venti metri di base. Eiaculazione precoce: parlane col tuo medico. Come a dire: inutile che …

Continue reading