Funerale, compreso l’interessato

“Ao’ guarda che se nun s’abbassa la curva c’è poco da fa’ che aaa crescita nun è ‘sponenziale, è logarimmica.” Non credo alle mie orecchie (mi viene facile) uscendo dal Todis durante un’evasione clandestina dall’isolamento volontario da proditoria notifica di Immuni. Ero rimasto a “logaritmica” quando un altro se ne esce con un “famo attenzione …

Continue reading

In fila pazienti

“Ma li mortacci tua cicciona demmerdaaaaa!” Il complimento è rivolto alla signora alla guida della Panda che ha appena tirato giù il finestrino salutando con un “e levete dar cazzo che staimmezzo aaaa strada!” In coda per il tampone alla casa della salute della asl Roma 1 si respira (chi ancora riesce) una certa tensione. …

Continue reading

La Babele medica ai tempi della covid

Facciamo un po’ tutti come ci pare, anche quando è in ballo la salute. Non c’è linea guida o protocollo o pdta o evidenza che trattenga dal prendere decisioni in assoluta libertà anche quando si tratta di cose delicate. Insomma, se c’è una cosa che la pandemia ha confermato è che la Babele medica prosegue …

Continue reading

Covid-19 non è una pandemia

“Mentre il mondo si avvicina a 1 milione di morti per covid-19, dobbiamo accettare il fatto che stiamo adottando un approccio troppo limitato per gestire l’outbreak del nuovo coronavirus. Abbiamo inquadrato la causa di questa crisi come una malattia infettiva. Tutti i nostri interventi si sono concentrati sull’interruzione delle linee di trasmissione virale, controllando così …

Continue reading

Lo Stato pontificio e la covid-19

La fine della pandemia – dice Pierluigi Lopalco – è «una bugia che hanno provato a venderci nelle televisioni dicendo che il virus fosse clinicamente morto o si era indebolito: avevano bisogno di far ripartire un mercato che è importantissimo, il mercato della sanità». Il Corriere della sera gli ha fatto un agguato accompagnando le …

Continue reading

Covid e scuole: meglio far finta di non sapere

Riparte l’industria e, forse, riaprono le scuole. Rispetto a qualche mese fa, sappiamo qualcosa in più del virus e della malattia, ma molto poco – o nulla – delle politiche utili a contrastarli. Uno dei pilastri della sanità pubblica è la valutazione degli interventi sanitari. Non è una novità, anzi. Misurare gli effetti (l’impatto, si …

Continue reading

Vittime di una virilità precaria

Mettere o no la mascherina è una scelta che dipende da tante cose, compreso il genere. Le donne la indossano più spesso e questo è in linea con una generale maggiore attenzione alla salute e alla protezione del proprio corpo. Leggendo per preparare una nota per la rivista dell’Ordine dei medici di Torino ho scoperto …

Continue reading

Pe’ scopa’.

[Chiedo scusa a chi potrebbe giudicare inopportuno un “titolo” obiettivamente non elegante.] L’ordinanza del Governo sulla chiusura delle discoteche è l’ennesima evidenza della distanza tra le politiche sanitarie e la vita quotidiana, tra i principî e i bisogni. Tra la composizione delle Commissioni governative e chi abita il Paese e, alla fine, sceglie in merito …

Continue reading