Patto per la salute: segnali di fumo

Tutto si inserisce in “un contesto generale economico, politico e sociale caratterizzato da un’estrema complessità.” E niente “può prescindere dal contesto politico-istituzionale entro cui si realizzerà, ciò alla luce della rilevanza che la «tutela della salute» assume nel vigente quadro costituzionale.” Tutto può invece prescindere dalle (evidentemente ormai superate) norme che dovrebbero regolare sintassi, punteggiatura …

Continue reading

#pilloleamare: cosa stiamo imparando?

Alberto Donzelli è una persona perbene che da anni cura – per il servizio di educazione all’appropriatezza e medicina basata sulle evidenze della ASL di Milano – dei servizi di informazione rivolti ai medici del capoluogo lombardo, di Pavia e Lecco. Sul foglio informativo Pillole si è in diverse occasioni interessato di un medicina, l’ezetimibe, sostenendo …

Continue reading

Si può ancora parlare di vaccinazioni?

Vaccino antinfluenzale: come nel caso degli antivirali contro l’influenza, è un fallimento completo. Dice Tom Jefferson in un’intervista al Fatto quotidiano: “è un fallimento multisistemico”. Agenzie regolatorie, industria, clinici, media, tutti hanno contribuito a spendere milioni di euro inutilmente e, forse, mettendo a rischio la salute delle persone. Ascoltare l’intervista serve per farsi un’idea personale, utile alla lettura …

Continue reading

Il sedere di Pippa e le riviste accademiche

Le riviste accademiche sono più di 28 mila e aumentano al ritmo del 3,5% ogni anno. Del resto, cresce il numero di ricercatori e da qualche parte devono pur pubblicare. Celebrity Studies è un periodico di una stimata casa editrice britannica, la Routledge, e così sintetizza il proprio campo di interesse: “Celebrity Studies aims to …

Continue reading

L'amore impossibile tra scienza e comunicazione

Dopo le parole delle Lezioni americane e il “Se una notte d’inverno” che impreziosiva l’annuncio del workshop del progetto europeo DECIDE, ancora una volta Italo Calvino ha dato il titolo della riunione annuale della Associazione Alessandro Liberati – Network Italiano Cochrane. Gli amori difficili sono quelli tra chi fa ricerca e chi dovrebbe comunicarla. Questa dialettica …

Continue reading

Quello che ci informa e ci seduce

“Facciamo finta che io sono…” Giustamente, Riccardo Falcinelli sostiene che non abbiamo fatto che dirlo da quando siamo comparsi sulla terra. Un commento al suo libro, Critica portatile al visual design, può iniziare proprio da questa frase a pagina 270, quasi alla fine. Il divertimento è proprio nella consapevolezza della finzione, da Gutenberg ai social …

Continue reading

Dieci modi per condividere le evidenze

Come usare i social media per condividere i risultati della ricerca? Se lo è chiesto Sarah Chapman sul blog della Cochrane Collaboration [www.evidentlycochrane.net/] Ne è uscito un decalogo. 1. Ascoltare è fondamentale. Ammissione difficile per il ricercatore troppo sicuri di sé ma solo trasformando la comunicazione in un dialogo abbiamo la possibilità di fare qualche …

Continue reading

Ho detto no a Federico di Masterchef

“We feel that we don’t know the central character well enough.” All’ennesima lettera di rifiuto, JD Salinger decise di riscrivere The catcher in the rye e il giovane Holden si avviò a vendere 65 milioni di copie. “I recommend that it be buried under a stone for a thousand years”: dopo l’ultimo parere di un …

Continue reading