Il libro? Nun s'è venduto maie…

Librai incazzati neri? Senza Harry Potter o Twilight all’orizzonte, è crisi. A tremare, però, non sono solo le librerie di quartiere come quella di Emmanuel Delhomme, proprietario di una libreria parigina a due passi dal Rond-Point des Champs-Elysées, e autore di un libro uscito da poco in Francia dal titolo che non lascia dubbi (Un …

Continue reading

Distanze di insicurezza

Invito per una cena a chilometro zero. Peccato che sia stata organizzata a 400 chilometri da dove vivo. Per me, questa moda del km zero fa più danni che altro. Primo, il km zero colpisce le produzioni dei paesi in via di sviluppo. Tra questi mettiamoci anche la Sicilia: esistono gruppi di acquisto che rifiutano i prodotti …

Continue reading

“Esperti”? No grazie

Pare che la maggioranza degli oncologi, se si ammalasse di cancro, non si farebbe curare dai colleghi più famosi. E dopo aver visto i dati al congresso di Firenze, è probabile che anche qualche cardiologo infartuato cerchi di dirottare l’ambulanza verso un’unità coronarica meno prestigiosa ma con risultati più rassicuranti. Tira una brutta aria per gli esperti, …

Continue reading

Meno musica e più libri per i bambini? Mah …

Fagli spegnere la musica e digli di aprire un libro. Solo così proteggerai tuo figlio dalla depressione. Questo, in estrema sintesi, ci dice una ricerca condotta a Pittsburgh e pubblicata sugli Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine. Ma è improbabile che sia vero. La ricerca ha confrontato l’effetto di sei tipi di media differenti (televisione …

Continue reading

Google Books: la rivoluzione può attendere?

“Il masochismo è una competenza preziosa”, come dice Chuck Palahniuk, e ho l’impressione di essere un maestro nel campo. Altrimenti non terrei il feed del blog di Nicholas Carr sulle mie pagine di iGoogle. Non bastasse, mi sono anche sciroppato il suo libro, da poco in edizione italiana. La tesi di Carr è nota, anche …

Continue reading

Aiuto, il multitasking!

Piers e Bronte sono i due fratelli americani protagonisti di un articolo del Time che 5 anni fa lanciava l’allarme sul “pericolo multitasking”: ragazzini e adolescenti fanno troppe cose tutte insieme e, oltre a farle male, gli va il cervello in pappa. Almeno, così sostiene qualcuno. E’ una questione intrigante e, per farsi un’idea, conviene …

Continue reading

Fatti di medici e camorra

“Questi francesi pretendono di insegnarci come si gestiscono le cose? Ma se l’abbiamo inventata noi, la mafia, eh?” La frase strillata al telefono dal “Grande Professore” – irritato dal vedere sfumare un seppur modesto business economico a causa di un’imprevista incursione di colleghi d’Oltralpe – continuava a tornarmi in mente mentre leggevo il libro di …

Continue reading

Occhialuti, emaciati e racchie

La lettura non fa figo, non è cool. Accidenti: chi scrive così? Giovanni Solimine. Ma no: il direttore della più accademica delle testate, Libri e Riviste d’Italia? Ma chi, quello che era presidente dell’Associazione Biblioteche? Ci si mette pure Laterza ad avvertirci: quasi a dire, “ehi, tu, guarda che leggere non ti conviene mica, eh?” …

Continue reading