Covid-19: non è indispensabile andare d’accordo

“Da quando covid-19 è emerso per la prima volta alla fine del 2019, migliaia di ottimi ricercatori hanno lavorato per rispondere a domande fondamentali, vitali e senza precedenti. Quanto velocemente si diffonde il virus se non controllato? Quanto è letale? Quante persone sono già state contagiate? Ora sono immuni? Quali farmaci possono combatterlo? Quale misure …

Continue reading

L’arrogante certezza nei giorni della pandemia

Quasi due mesi di emergenza sanitaria, sociale ed economica e l’Italia è divisa in due. Da una parte chi prova a curare, deve fare scelte dolorose, cerca di guarire o di proteggere un anziano, prova ad accompagnare chi muore, a sostenere chi ha perso qualcuno, ad amministrare onestamente una sanità impoverita, a interpretare numeri, a …

Continue reading

A systemic failure of medical publishing

The New England Journal of Medicine published a study focused on compassionate use of remdesivir in the treatment of covid-19 in hospitalized patients at different levels of severity. The article is signed by 56 authors from different International research centers. The authors are more numerous than the patients whose data have been analyzed in the …

Continue reading

Farmaci, Covid-19 e occasioni mancate

Diversi centri studi internazionali lavorano per mappare le ricerche in corso sulle strategie per contrastare la Covid-19. Una panoramica delle sperimentazioni avviate è stata pubblicata su Twitter da Jesse Burk-Rafel – specializzando della New York University – e sintetizzata nell’illustrazione in basso. Per chi volesse seguirlo, il suo username è @jbrafel Un altro articolo – …

Continue reading

Covid-19 e il fiasco della preparazione

Tutti ad ascoltare conferenze, a leggere libri, ma a cosa serve? Tutti citano Bill Gates e la sua conferenza del 2015, o passaggi di David Quammem nel libro Spillover… C’è poco da fare: siamo sempre e comunque impreparati. “C’è qualcuno che abbia letto il Global monitoring preparedness report dell’Organizzazione mondiale della sanità?” mi chiede Rodolfo …

Continue reading

Covid-19, epidemiologi e urgenza di studiare

In Italia, la Covid-19 ha colpito almeno inizialmente le regioni a reddito medio più alto: Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto. Forse anche per questo, hanno iniziato a girare in Rete dei meme che sottolineavano l’interclassismo di questa epidemia, che nel nostro Paese sembra non far distinzione tra appartenenti a differenti fasce di reddito e a gruppi …

Continue reading

Il populismo degli esperti di cui non sentiamo bisogno

“CoViD-19 sta causando la terza grande crisi del periodo post-guerra fredda, dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001 e il crollo finanziario del 2008. Questa crisi potrebbe costare un pedaggio maggiore rispetto alle altre due e ha dimostrato i limiti del populismo come metodo di governo. La competenza conta. Le istituzioni contano. C’è qualcosa come …

Continue reading