Funerale, compreso l’interessato

“Ao’ guarda che se nun s’abbassa la curva c’è poco da fa’ che aaa crescita nun è ‘sponenziale, è logarimmica.” Non credo alle mie orecchie (mi viene facile) uscendo dal Todis durante un’evasione clandestina dall’isolamento volontario da proditoria notifica di Immuni. Ero rimasto a “logaritmica” quando un altro se ne esce con un “famo attenzione …

Continue reading

In fila pazienti

“Ma li mortacci tua cicciona demmerdaaaaa!” Il complimento è rivolto alla signora alla guida della Panda che ha appena tirato giù il finestrino salutando con un “e levete dar cazzo che staimmezzo aaaa strada!” In coda per il tampone alla casa della salute della asl Roma 1 si respira (chi ancora riesce) una certa tensione. …

Continue reading

Una stella che continuerà a far luce

“Il professore dedicava almeno l’ottanta per cento del tempo che trascorreva in ospedale all’attività clinica, svolta al letto del paziente, delegando ad altri i compiti amministrativi. Teneva molto alla visita dei pazienti che svolgeva con grande regolarità in entrambi i piani del reparto, a giorni alterni, per cui vedeva ogni paziente almeno due volte alla …

Continue reading

Covid-19: se non si lavora, si studia

“Non saprei come definirmi” dice Francesca Bosco. È medico dell’ospedale torinese San Giovanni Bosco dove in poco più di due mesi transitano più di 1200 casi sospetti di covid-19. Più di cinquanta medici e 138 infermieri sostengono serie infinite di turni con l’aiuto di decine di operatori sociosanitari e addetti alla sanificazione. A distanza di …

Continue reading

Farmaci, Covid-19 e occasioni mancate

Diversi centri studi internazionali lavorano per mappare le ricerche in corso sulle strategie per contrastare la Covid-19. Una panoramica delle sperimentazioni avviate è stata pubblicata su Twitter da Jesse Burk-Rafel – specializzando della New York University – e sintetizzata nell’illustrazione in basso. Per chi volesse seguirlo, il suo username è @jbrafel Un altro articolo – …

Continue reading

Covid-19 e il fiasco della preparazione

Tutti ad ascoltare conferenze, a leggere libri, ma a cosa serve? Tutti citano Bill Gates e la sua conferenza del 2015, o passaggi di David Quammem nel libro Spillover… C’è poco da fare: siamo sempre e comunque impreparati. “C’è qualcuno che abbia letto il Global monitoring preparedness report dell’Organizzazione mondiale della sanità?” mi chiede Rodolfo …

Continue reading

Covid-19 e WhatsApp

Siamo in 2 miliardi ad usare WhatsApp. Benvenuta dunque l’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha appena lanciato ( un nuovo strumento chiamato WHO Health Alert su WhatsApp. “Se scrivi “hi” anumero +41 79 893 1892 su WhatsApp, riceverai un messaggio dall’OMS che comprende un insieme di voci di menu che portano alle ultime informazioni, come …

Continue reading