Covid-19: se non si lavora, si studia

“Non saprei come definirmi” dice Francesca Bosco. È medico dell’ospedale torinese San Giovanni Bosco dove in poco più di due mesi transitano più di 1200 casi sospetti di covid-19. Più di cinquanta medici e 138 infermieri sostengono serie infinite di turni con l’aiuto di decine di operatori sociosanitari e addetti alla sanificazione. A distanza di …

Continue reading