E’ agosto: ora dimmi di te

Leggiamo in media 17 minuti al giorno, sei minuti in meno di quindici anni fa. Le donne leggono di più degli uomini: quasi 20 minuti contro 13: logico, con tutto il daffare che noi uomini abbiamo per cucinare, stirare, far fare i compiti ai figli. Un americano su quattro non ha letto neanche un pezzetto …

Continue reading

Sapore di sale

Molti alimenti industriali sono troppo salati e fanno male alla salute. L’impegno per ridurre la quantità di sodio è uno dei pochi segnali di continuità tra l ‘amministrazione Trump e quella di Obama. Ma alcune aziende non ci pensano proprio a cambiare ricetta… In risposta agli obiettivi di contenimento della quantità di sodio negli alimenti …

Continue reading

Ebm, esperti e linee guida

Si torna a parlare di linee guida, di forza delle prove, di differenza tra le evidenze e le opinioni di esperti e, ovviamente, di conflitti di interesse. L’Organizzazione mondiale della sanità sta ritirando due linee guida sul trattamento con farmaci oppiodi dopo la pubblicazione di un rapporto al Congresso degli Stati Uniti che accusa Purdue …

Continue reading

Mihajlović, valori e diritti

L‘allenatore malato, l’autarchia degli anglosassoni, l’inaccessibilità della ricerca: Twitter ci mette di fronte a un’infinità di cose e provare a collegarne alcune senza che tra di esse ci sia un’evidente relazione può essere un esercizio utile. Decency cannot be taken for granted. It is something we must create, advance, and actively work to build each …

Continue reading

Real world evidence: solo scorciatoie?

Se chi ha inventato l’espressione real world evidence avesse avuto l’idea di registrarla sarebbe diventato milionario. Soprattutto negli ultimi tempi è diventata onnipresente, soprattutto negli eventi sponsorizzati da industrie farmaceutiche. Questa idea così seducente non ha fatto a tempo ad essere messa in discussione da Holger Schunemann (prima in un blog sul BMJ e poi …

Continue reading

Dopare l’impact factor

Da pochi giorni sono stati presentati i nuovi dati riguardanti l’impact factor delle riviste indicizzate sul Web of Science1. Nessuna particolare novità: 283 nuove riviste aggiunte alla banca dati e solo 17 cancellate. «L’impact factor (IF) è senza dubbio l’indicatore bibliometrico più utilizzato, male utilizzato e abusato nella scienza accademica. Le riviste sono classificate nel …

Continue reading

La medicina è una vocazione disinteressata?

Di conflitto d’interessi si parla sempre come se esistesse, sì: ma in un altro mondo. La convinzione di Franco Panizon è ripresa in una lettera che il pediatra di famiglia Giuseppe Boschi ha inviato alla rivista Medico e bambino. (1) E’ vero: nonostante una letteratura sterminata, si parla di conflitto d’interessi soprattutto per negare che …

Continue reading