La persona competente vede i rischi della tecnologia

“Le passeger qui, pour la premier fois, s’élève dans l’air, va d’étonnement en étonnement. Sa vision du mond est toute bouleversée. C’ést, en effet, la vision verticale qui, soudain, se substitue à la vision horizontale ò laquelle il était toujours habitué. Aussi, le voyager aérien est il parfois complètement perdu en l’air. C’ést toute une …

Continue reading

Prova costume per la comunicazione

Se hai pochi soldi, per decidere come spenderli conviene essere bene informati. Vale per la qualità di una giacca, ma ancora di più per il valore di una medicina o di una siringa. Però il tempo per ragionare sullo shopping non è mai sufficiente e le decisioni sono prese di corsa. Per avvicinarsi ad una …

Continue reading

Proust o Serra sullo smartphone?

Padroni di detestarlo, ma quello smartphone in tasca sta cambiando noi insieme al mondo. Una ricerca del Pew Internet Center mostra che su cento persone che leggono un e-book, 41 lo fanno sl cellulare. Quasi il doppio di chi si è accattato un e-reader (23 per cento) e molti di più di chi lo legge …

Continue reading

Osteoblob e il crollo dell'informazione scientifica

L’osteoporosi è metafora di una comunicazione fragile che implode e collassa su se stessa. Tutto e niente è osteoporosi, territorio di sex symbol attempate, di overdiagnosi e di Mirabelli contriti che contrastano la normalità dell’invecchiare così ben raccontata nel Pranzo di Ferragosto. Farmaci inutili ed esami superflui d’accordo, ma anche soluzioni a base di yogurt …

Continue reading