Press enter to see results or esc to cancel.

Voglio Xavi ministro della Salute

Rivedo alcuni minuti di Barcellona – Real Madrid semifinale di Champions League del 2011. Non sono sul divano di casa ma al workshop della Rete Italiana per l’Health Technology Assessment; mi sembra il modo migliore per spiegare l’utilità del network in Sanità. Ma anche nella vita.

Guarda il video: Barca vs Real Madrid: un network contro solisti

In un network che funziona (e il Barca è un esempio straordinario)…

  1. Gioca gente simile
  2. Si gioca in assistenza: ognuno si offre all’altro come sponda
  3. Ciascuno ha il proprio ruolo, ma spesso i ruoli sono intercambiabili
  4. Tutti sanno cosa fare
  5. Si punta a risultati concreti
  6. Si fanno le cose semplici: palla bassa e niente lanci
  7. Non si spreca il tempo, ma non si ha fretta
  8. Condividendo (il pallone, le guarigioni, i successi…) ci si diverte.

A questo proposito, scrive Clay Shirky: “The sharing, in fact, is what makes the making fun”.

Comments

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tweet

Furti all’italiana. Con l’aria di chi la sa lunga, @paolomieli spiega il senso del dimenticare. Un paio d’anni dopo lo splendido libro di @davidrieff Ma quanto siamo provinciali? @OttoemezzoTW pic.twitter.com/71eJVgCY99

Tag Cloud

Luca De Fiore

Comunicare la salute e la medicina:
tutto quello che vorresti chiedere ma hai paura di sapere. E nemmeno sai tanto a chi chiedere…