Press enter to see results or esc to cancel.

Leggere in paradiso

Gli editori olandesi riservano una stanza all’hotel Ambassade per i propri autori di passaggio ad Amsterdam. E’ una tradizione che ha fatto crescere la collezione di prime edizioni firmate di proprietà dell’albergo; così che oggi sono 1800 i libri di autori di 75 nazioni, conservati nella biblioteca aperta agli ospiti. Pagine che possono essere lette in poltrona tra le opere di arte contemporanea del gruppo Cobra (certo: era più economico andare a vedere la mostra alla GNAM di Roma, ma vuoi mettere l’emozione?).

Dai canali olandesi a Parigi, dove scenderemmo al Pavillion des Lettres, albergo vicino al Faubourg St Honoré che ha scelto di intitolare le 26 camere ad altrettanti autori: da Andersen e Baudelaire a Yeats e Zola (mica il calciatore eh…). Sull’iPad che trovi nella stanza sono caricate le opere principali dell’autore che ti ospita ma il bello arriva al mattino, perché puoi sfogliare sul tablet i principali quotidiani del mondo.

Prendiamo l’aereo e in otto ore siamo ad Antigua. Il Carlisle Bay è un po’ … caro ma (oltre a parecchie altre cosette niente male) ha una biblioteca selezionata da Philip Blackwell, della dinastia dei librai ed editori inglesi: 1200 libri scelti pensando soprattutto alla lettura in spiaggia. Camilleri o Fabio Volo? Figurati: Goethe e Lermontov. “The cooliest library in the world” l’ha giudicata il Financial Times, forse per le luci a fibre ottiche che cambiano con le ore della giornata. Insomma, un paradiso. Non soltanto fiscale. Chi volesse evitare incontri spiacevoli, potrebbe saltare la tappa e atterrare direttamente a New York.

Il Library Hotel ha classificato i suoi dieci piani con il sistema decimale Dewey, giocattolo per documentalisti che ha trasformato un albergo nel cuore di Manhattan in un’accogliente biblioteca. Da 25 a 100 libri per stanza, rigorosamente per argomento. Potendo scegliere, chiederemmo di non essere al sesto piano, dov’è la Medicina (che palle, dai), ma all’ottavo. “E’ libera la stanza 800.001?” L’Erotika Package è il più costoso (chissà perché…) ma il letto Queen size è circondato da letture che stimolano la mente, il corpo e l’animo…

(grazie a Intelligent Life, splendido magazine dell’Economist…)

Tags

Comments

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tweet

Il vaccino non arriverà mai a dicembre, come sta dicendo Conte alla stampa senza contraddittorio. Serve serietà da parte di tutti. Ci sono stati morti, ce ne saranno, c'è un paese in ginocchio.

Tag Cloud

Luca De Fiore

Comunicare la salute e la medicina:
tutto quello che vorresti chiedere ma hai paura di sapere. E nemmeno sai tanto a chi chiedere…