Press enter to see results or esc to cancel.

Un iPad per tutti! Ehm, per alcuni

Durante la campagna elettorale per la poltrona di governatore dello stato australiano di Victoria – il secondo più popoloso dell’isola – il candidato laburista John Brumby ha promesso che in caso di sua riconferma ogni medico del sistema ospedaliero pubblico verrà dotato a spese dello Stato di un iPad nuovo fiammante.

“Man mano che la tecnologia si evolve, anche gli strumenti dei quali un medico ha bisogno per il suo lavoro quotidiano cambiano”, ha spiegato in una nota Brumby. “Stanzieremo i fondi per l’acquisto degli iPad in modo che ogni medico che lavora nei nostri ospedali pubblici abbia la possibilità di avere accesso a informazioni cliniche mentre è al capezzale dei malati, in corsia”. I rivali della Victorian Coalition sono stati meno specifici e diretti nella promessa di nuove tecnologie per la Sanità ospedaliera, ma il loro programma elettorale parla di “nuove tecnologie mobili” – anche se il focus sembra essere più sulle cartelle cliniche on-line.

“Gli iPad permetteranno ai medici ospedalieri di accedere ai servizi Web-based implementati dalle loro strutture ospedaliere e di utilizzare numerose apps mediche nella pratica clinica quotidiana, oltre che di accedere a internet con più continuità e facilità per raccogliere informazioni sanitarie”, ha spiegato il Ministro della Salute australiano Daniel Andrews qualche tempo fa a margine di un progetto pilota in alcuni ospedali nei quali sono stati distribuiti iPad.

Ma quanto costerebbe esattamente la realizzazione di questa promessa elettorale? Si tratta di un obiettivo irragiungibile – come sostiene qualcuno – o di una prospettiva concreta? Si stimava nel 2006 che lo staff medico fisso rappresentasse il 10% degli operatori sanitari impiegati nelle strutture ospedaliere pubbliche dello Stato di Victoria, che erano allora circa 208.000.

Il numero è senza dubbio cresciuto negli ultimi quattro anni, ma facciamo due conti dandolo per buono: la versione da 16GB Wi-Fi dell’iPad Apple, la meno costosa, viene 499 dollari. Acquistarne 20.800 (senza sconti, peraltro prevedibili a fronte di una fornitura del genere) costerebbe quasi 11 milioni di dollari.

Brumby afferma di averne stanziati 12 milioni, quindi ci siamo. Naturalmente, se Brumby vince le elezioni.
Naturalmente, se Brumby mantiene le promesse elettorali.
Naturalmente, a patto di essere medici.
Medici australiani.
Medici australiani dello Stato di Victoria.
Medici australiani dello Stato di Victoria che lavorano in un ospedale pubblico.
Medici australiani dello Stato di Victoria assunti a tempo indeterminato in un ospedale pubblico.

Fonte: LeMay R. An iPad for every doctor: Victorian Labor promises. ItWire 09/11/2010.

Comments

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tweet

Voi adesso andate in edicola e comprate @Internazionale e leggete anche la pubblicità. Quella che trovate in quarta di copertina, di @nen_energia, perché è scritta bene. Molto bene. pic.twitter.com/y4ANTT6Exp

Tag Cloud

Luca De Fiore

Comunicare la salute e la medicina:
tutto quello che vorresti chiedere ma hai paura di sapere. E nemmeno sai tanto a chi chiedere…