Press enter to see results or esc to cancel.

Il cuore va online: siamo pronti a leggerlo?

“La cardiologia si sposta online e nel mio iPad”. Parola di Christopher P. Cannon, uno dei più stimati cardiologi del mondo. Che bella la versione  del Textbook della European Society of Cardiology realizzata per il device della Apple, scrive Cannon sul Lancet: le voci bibliografiche linkate a Pubmed, le illustrazioni scaricabili su diapositive in PowerPoint, la possibilità di zoomare sulle immagini o sui testi per chi ci vede poco. E poi, vuoi mettere la leggerezza della versione elettronica confrontata con i sette chili di quella tradizionale? Promosso a pieni voti, insomma.

Ma il commento del cardiologo di Boston va oltre l’elogio del trattato dell’ESC. E’ la cardiologia ad andare online e non solo le migliaia di pagine della Oxford University Press. La cardiologia che discute su The Heart (www.theheart.org/), che si aggiorna su Medscape (www.medscape.com/) e che si informa sul New York Times o sul Wall Street Journal (ribattezzato The Wall Street Journal of Medicine per l’assiduità con cui segue le dinamiche della sanità internazionale…). E la riflessione di Cannon  suscita altre domande

Che utilità hanno ancora le fonti primarie per la pratica medica? Che ruolo può avere il “dato” della ricerca nell’aggiornamento professionale, se non diventa “informazione” grazie alla contestualizzazione ed ai commenti che giungono dalla letteratura secondaria o – addirittura – dalla migliore stampa quotidiana? A quali nuovi percorsi di ricerca di documentazione sarà obbligata la comunità scientifica ora che al classico “articolo scientifico” si aggiungono video, podcast e set di diapositive? Tenere un blog su TheHeart (come fa Topol) o scrivere per il New York Times o per il WSJ darà punteggio per concorsi?

Comments

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tweet

Only football players manage to become Italian citizens. In a few days @LuisSuarez9 became Italian. Thousands of migrant children born in Italy do not obtain citizenship even after years of waiting. #inequality @MEDUonlus @SaveChildrenIT @MichaelMarmot editorialedomani.it/idee/comm…

Tag Cloud

Luca De Fiore

Comunicare la salute e la medicina:
tutto quello che vorresti chiedere ma hai paura di sapere. E nemmeno sai tanto a chi chiedere…