Che brutto effetto

Per rendere difficile la vita al battitore, nel baseball il lanciatore imprine alla palla uno spin. Un effetto, una rotazione strana che inganna. Stessa cosa fa chi scrive di medicina: cerca di confondere il lettore, di mischiare le carte. E un sacco di volte ci riesce. Anche in questo caso, si parla di spin: “The …

Continue reading

Irrinunciabili conflitti

L’associazione delle società scientifiche statunitensi (il Council of Medical Specialty Societies) ha approvato un nuovo codice che regolamenta i rapporti con le industrie. Alcune società – come l’American College of Cardiology e la American Academy of Pediatrics – hanno già recepito il nuovo regolamento. Un Editoriale del New York Times (Cleaning Up Medical Advice) si …

Continue reading

Che fine faranno i libri?

Il Pensiero cambia sede: la nuova è un open space nella periferia romana. Spazio aperto con muri esterni (ovviamente) ma senza pareti interne. Una delle domande è apparsa chiara già all’indomani della decisione: che fine faranno i libri? Lo stesso interrogativo rilanciato da un librino visto domenica vicino alla cassa della libreria benevolmente aperta per …

Continue reading

Continuiamo così, facciamoci del male!

(Intervista video)  Dal 1991 è editor di “Psychoterapy and Psychosomatics”, una rivista tra le più interessanti nel settore della salute mentale: Giovanni A. Fava difende raramente posizioni banali, rischiando – piuttosto – un giudizio da eretico anche da chi – come lui – guarda con occhi radicalmente critici l’establishment della medicina accademica. Conversando nel suo studio di docente …

Continue reading