Il tormentato "Infinito" di Pericoli

I paesaggi sono come i volti, dice Tullio Pericoli. Col passare del tempo, si scavano solchi, se non governati i confini si sfaldano, diventano meno precisi. I paesaggi che dipinge sono come i volti che ritrae: col passare degli anni si perde la morbidezza delle colline, la profondità delle prospettive, la serenità dei cieli. Alcune tra le tele più recenti …

Continue reading