Farmaci: una deriva antiregolatoria per il bene dell’economia?

L’umore dei vertici “di casa madre” delle industrie farmaceutiche non è buono: nel 2016, la Food and Drug Administration ha approvato solo 22 nuovi prodotti, il numero più basso dal 2010 e molto inferiore ai 45 dello scorso anno. A confronto, la European Medicines Agency ha dato il via libera a 81 novità (erano 93 …

Continue reading

e-Lezioni americane

Dietro questo gioco di parole c’è una persona che amava troppo le cose modeste, come di lui ha scritto Piero Citati. In linea con il carattere schivo, Italo Calvino aveva, dal 1957, rinunciato o semplicemente scelto di tenersi lontano dalle questioni che riguardavano la politica. Tocca noi, volendo, provare a usare il suo sguardo per …

Continue reading

Obama, l’economia e la salute

Negli ultimi mesi del suo mandato, sembra che il Presidente degli Stati Uniti stia dando il tutto per tutto per lasciare al successore un paese ancora più saldamente ancorato agli obiettivi di sicurezza, prosperità e salute che sin dall’inizio hanno caratterizzato il suo programma politico. Dopo l’annuncio del gennaio 2015 con cui si apriva la …

Continue reading

Bernie, Hillary e i soldi di Big Pharma

La campagna elettorale presidenziale statunitense si sta radicalizzando. I risultati del voto nel New Hampshire mettono in evidenza una contrapposizione tra un candidato per il quale è stato inaugurato (negli USA) il termine fascista (anche se il Newyorker sostiene di no…) e un altro che non ha problemi nell’auto definirsi socialista-democratico. Trump’s toy fascism is only …

Continue reading

Viviamo meno da sani e più da malati

Cento chilometri di Raccordo anulare. Andata e ritorno tra casa e Marriott, sulla collina che sta per franare sulla Roma-Fiumicino. Tra Auchan e il centro direzionale Alitalia si alternano i caccia in bilico dallo sfasciacarrozze, le palme capitozzate dal punteruolo rosso, il Tevere gonfio sulla diga a Flaminio, l’area di servizio Selva Candida interna ed …

Continue reading

Choosing Wisely: una bellissima foglia di fico?

E’ una delle grandi novità della medicina statunitense, Choosing Wisely. Nel quadro di un progetto articolato che coinvolge sia medici, cittadini e pazienti, le società scientifiche americane sono state invitate a elencare le cinque cose che per ciascuna specialità andrebbero messe in discussione. La lista cresce continuamente: commenti entusiasti ma (finalmente) anche qualche perplessità. Quelle …

Continue reading

Impegni mantenuti e promesse elettorali

Ho sempre pensato che gli americani siano avvantaggiati. Nel mio immaginario vanno a letto tardi, guardano le assurdità italiane e sanno cosa fare l’indomani: l’opposto. Deve essere successo così, in questo passaggio stagionale, con gli Stati Uniti già in primavera e noi ancora al gelo di un inverno che sembra non finire. Il voto del Congresso …

Continue reading

Ci vuole fegato per guidare la Apple

La notizia del trapianto di fegato al quale si è sottoposto Steve Jobs è su tutti i giornali. Molti (tutti?) hanno tirato un respiro di sollievo, dopo le notizie preoccupanti dei mesi scorsi. Qualcuno (parecchi?) ha colto l’occasione per andare oltre le considerazioni più ovvie: il ritorno di Steve in azienda è sicuramente una buona …

Continue reading