Le cene romantiche degli scienziati

Un piccolo tavolino sul mare con i piedi nell’acqua. Polipetti con polenta. Passata di pomodoro col basilico. Polpettine di carne come le preparava la mamma. Contorno di carciofi. Panettone e gelato di crema con le fragole. Niente pane. Se possibile un’insalata di mare. Un menu un po’ scombicchierato e senza stagioni, è il caso di …

Continue reading

Manfredi in Fanteria e a noi l'astanteria

Le parole sono un gioco. Da Scarabeo a Ruzzle, dall’Eredità alla Settimana enigmistica, stiamo là a combinare lettere con l’incubo del tempo che scorre misurato da clessidre o cronometri. Le parole sono un gioco che presuppone l’urgenza di un tempo sempre prossimo allo scadere. Spostarsi da un pesce ad un amore passando per peschereccio rete …

Continue reading

Proust o Serra sullo smartphone?

Padroni di detestarlo, ma quello smartphone in tasca sta cambiando noi insieme al mondo. Una ricerca del Pew Internet Center mostra che su cento persone che leggono un e-book, 41 lo fanno sl cellulare. Quasi il doppio di chi si è accattato un e-reader (23 per cento) e molti di più di chi lo legge …

Continue reading

Quello è un genio: quasi quasi lo copio

Di pirla originali, in giro ce ne sono parecchi. Di gente creativa e intelligente, purtroppo, molto meno. I pochi che ci sanno fare davvero, però, sono una grande fonte di ispirazione. A patto di non copiare: non solo è rischioso ma tradisce la fiducia. Entri in libreria e inizi a soffrire di fronte alle spianate …

Continue reading

Il libro e la sindrome di Alessio

Rientriamo dal panino della pausa del pranzo e un grande camion di Bartolini cala il piano di scarico verso l’asfalto. “Stanno consegnando il bancale di Amazon per Alessio”, fa Giorgio. Con l’espressione “sindrome di Alessio ” si intende lo specifico disturbo del controllo degli impulsi che porta ad un acquisto – se non compulsivo “intensivo” …

Continue reading

Innovazioni a portata di mano

Questo post è sull’innovazione tecnologica. Quindi, attenti perché è molto importante. Gli appartamenti piccoli sono più richiesti perché le famiglie sono sempre meno numerose; per lo più mononucleari, ma spesso unipersonali. Si vive da soli, insomma. Anzi: sei volte su dieci una ultrasessantacinquenne da sola. Case più piccole e bagni più piccoli, in cui tutto …

Continue reading

Quei presuntuosi degli editori

Ancora non è chiaro se le applicazioni di “social discovery” siano un flop o una gran figata. Di che si tratta? Tramite degli algoritmi che succhiano informazioni dai social network, le app ti presentano o segnalano persone con le quali potresti/dovresti avere affinità o interessi in comune. Fai conto che hai confessato a Facebook che …

Continue reading

Scrivere (e citare) è un atto di ottimismo

C’è un sacco di gente intelligente in giro. Che bello poter leggere cosa scrive, dice e pensa. Ecco qualcuna delle frasi lette tra ieri e oggi. Ognuna ha il link al documento/contesto dal quale è tratta. Ad eccezione dei tweet che, se uno vuole, fa presto a ritrovare. Writing for me is always an act …

Continue reading