Manca uno sguardo critico sulla medicina

Chi lavora nell’editoria sa che la fine dell’estate coincide con l’operosità (beh, più o meno) dell’attuazione dei buoni propositi e dei programmi fatti sotto l’ombrellone o camminando in montagna. Si definiscono i cataloghi delle riviste, ci si vede alla fiera del libro di Francoforte, si programmano le uscite autunnali sperando di recuperare tutti i ricavi …

Continue reading

Noi siamo nella comunicazione

Ilaria è venuta a cena e l’indomani mi ha fatto un gran complimento. Mica mi ha scritto che gli gnocchi ai gamberi erano una favola. Invece, un messaggio per dirmi che a essere bellissime erano le librerie di casa. Per far capire che parlava del contenuto e non degli scaffali, ha aggiunto un aggettivo: identitarie. …

Continue reading

Come raccontare una storia

«Innumerevoli sono i racconti del mondo». Una frase usata da Roland Barthes per aprire un suo famoso articolo [Introduzione all’analisi strutturale dei racconti] è la citazione ideale per avviare una breve riflessione sull’importanza della narrazione nella vita di noi tutti. «Il racconto è presente in tutti i tempi, in tutti i luoghi, in tutte le …

Continue reading

Pubmed e i conflitti di interesse

I conflitti di interesse condizionano pesantemente la ricerca: sono sotto gli occhi di tutti ma restano invisibili. Un gruppo di ricercatori ha avuto una bella idea: rendere immediatamente espliciti su Pubmed i conflitti di interesse degli autori di ogni articolo. Del resto, quello della National Library of Medicine (NLM) è un servizio pubblico finanziato con …

Continue reading

Abbiamo paura dei libri

In treno, il caffè è un miraggio. Raggiungere la carrozza bar partendo dal decimo vagone al quale è sistematicamente assegnato chi, per raggiungere Milano, parte da Roma (o sarà semplicemente un dispetto personale una volta riconosciuto il mio codice Trenitalia?) è un’impresa. Occorre superare i bauli, pulitori, bambini, controllori: un viaggio nel viaggio. Per fare qualcosa, conti: …

Continue reading

Leggi e vivi di più

Leggere, scrivere, ascoltare musica, camminare e guardare opere d’arte. Sono queste le cose più importanti della vita di Richard Smith, che è stato per molti anni direttore del BMJ e che continua a scrivere con ammirevole regolarità in uno spazio nei blog della rivista inglese. In una sua nota del 24 settembre rifletteva sull’importanza della …

Continue reading

Il libro e la sindrome di Alessio

Rientriamo dal panino della pausa del pranzo e un grande camion di Bartolini cala il piano di scarico verso l’asfalto. “Stanno consegnando il bancale di Amazon per Alessio”, fa Giorgio. Con l’espressione “sindrome di Alessio ” si intende lo specifico disturbo del controllo degli impulsi che porta ad un acquisto – se non compulsivo “intensivo” …

Continue reading

Biblioteche-museo o 2.0?

Sulla strada tra Presicce e Taurisano una freccia a destra indica la presenza di Museo e Biblioteca. Un’associazione che inquieta, ma che trova riscontro in un titolo del Corriere della Sera del 22 agosto: “Milano e le biblioteche: la sfida senza confini per salvare la memoria”. Da oggi al 27 agosto c’è il congresso dell’International …

Continue reading