Sbrigati a pubblicare che ti pago

Spicy, hot, fresh and fragrant. Conosciamo Sichuan per la cucina, una delle quattro “culle” della gastronomia cinese. Da quelle parti, però, non tengono soltanto alla coltivazione del peperoncino, se è vero – com’è vero – che la facoltà universitaria di Agricoltura della città ha annunciato in pompa magna l’assegnazione di un riconoscimento di 2 milioni …

Continue reading

Alimentazione e salute: aumenta la confusione

L’ennesimo studio sui rapporti tra alimentazione e salute è stato pubblicato sul Lancet del 29 agosto 2017 (1) e immediatamente l’agenzia Ansa ha intitolato: Il rischio per il cuore arriva dai carboidrati e non dai grassi. Ovviamente, il Foglio di Giuliano Ferrara ha calato l’asso: Grasso è bello (e sano). La Repubblica non è da …

Continue reading

Medico, paziente e decisioni condivise: su quali basi?

L’incontro tra il malato e il medico produce conoscenza. Più precisamente, produce saperi, rigorosamente al plurale per rispettare la diversità dei punti di vista, delle aspettative, delle preferenze che talvolta resta irriducibile. In un articolo della serie sulla Sharing medicine pubblicata dal JAMA Internal Medicine, Tammy Hoffmann e Sharon Straus affrontano il tema delle fonti …

Continue reading

L’odio è un boomerang

La maggior parte delle notizie alle quali siamo esposti è negativa. Non lo sapevo, ma evidentemente è una cosa nota. Lo spiega Ernest Barbaric in un post di qualche giorno fa. “Most of the news we are exposed to is negative. It’s a tactic used by networks in order to exploit our negativity bias — an …

Continue reading

Vaccini: la mossa che non ti aspettavi

Da qualche mese lavoravano in silenzio ma il risultato delle elezioni amministrative ha contribuito ad alzare il velo sull’attività del gruppo di lavoro che da tempo sta valutando le evidenze disponibili in letteratura sulle modalità della comunicazione istituzionale per la promozione della salute condotta in diversi paesi del mondo in tema di vaccinazioni. “Si pensava che l’immagine …

Continue reading

Pubblico, ergo sum

“Io scrivo sul New England e tu, al massimo, su Intimità“. Chi lo avrebbe mai detto, fino a pochi mesi fa, che una frase del genere potesse essere rivolta da un medico universitario a una collega medico che lavora nella comunicazione? Invece è successo e addirittura accade spesso, soprattutto nelle bacheche di chi, su Facebook, …

Continue reading

Cosa ci ha insegnato il morbillo

E’ trascorso il tempo utile per fare un bambino, o quasi. Era il 3 ottobre quando, con Maurizio Bonati, preparammo un breve articolo uscito sul Sole 24 Ore Sanità che commentava la possibile proiezione del film Vaxxed di Andrew Wakefield al Senato della Repubblica. L’augurio era che quell’episodio favorisse un dialogo da cui potesse venir fuori …

Continue reading