Bret Easton Ellis e la ricerca dell’essenziale

Una nuova app per leggere libri: Readmill. La scommessa del fondatore di questa start-up – Henrik Berggren – è che già oggi chi legge un e-book lo fa usando il proprio smartphone. Quindi, il problema non è chi – tra Kindle o iPad – vincerà la partita: la questione è un’altra. Quale? Il futuro degli …

Continue reading

Il libro e la sindrome di Alessio

Rientriamo dal panino della pausa del pranzo e un grande camion di Bartolini cala il piano di scarico verso l’asfalto. “Stanno consegnando il bancale di Amazon per Alessio”, fa Giorgio. Con l’espressione “sindrome di Alessio ” si intende lo specifico disturbo del controllo degli impulsi che porta ad un acquisto – se non compulsivo “intensivo” …

Continue reading

Quei presuntuosi degli editori

Ancora non è chiaro se le applicazioni di “social discovery” siano un flop o una gran figata. Di che si tratta? Tramite degli algoritmi che succhiano informazioni dai social network, le app ti presentano o segnalano persone con le quali potresti/dovresti avere affinità o interessi in comune. Fai conto che hai confessato a Facebook che …

Continue reading

Ebook, neve e la Szymborska

Doppia pagina della “Lettura” sul Corriere di domenica per un giovanotto ladruncolo di nome e di fatto. Oggetto delle sue brame è l’ebook: confessa di scaricarne a mazzi dal web, beninteso da siti pirata e senza tirar fuori un euro. Eppure, anche lui vive di diritti d’autore sulle vendite dei suoi libri pubblicati con Bompiani: …

Continue reading

L'e-book fa risparmiare

Il dorso di un libro misura in media due centimetri e mezzo. Dai, più o meno, mica vorrai stare lì a misurare. Dividi la lunghezza dell’insieme degli scaffali che hai in casa per questi due centimetri e mezzo: viene fuori quanti libri hai. Che poi, si chiamano “luci”, gli scaffali. Luci oscurate dai libri. Ma …

Continue reading

Estate: i lettori sono animali notturni

“In estate non è il caso di appesantirsi con troppi libri. L’estate, specialmente marina, non è fatta per leggere e nemmeno per scrivere o tener lezione”. Avrà ragione Claudio Magris sul Corriere del 17 agosto? A nulla può il cocktail (improvvisato) di antidolorifici, antinfiammatori, stiracchiamenti artigianali; così come l’acquisto al supermarket di una seggiolina cinese …

Continue reading

L’irresistibile ascesa degli e-book

Un libro “di carta” costa in America più o meno 26 dollari. Lo stesso libro in formato elettronico costa qualcosa come 10 dollari. Quindi, basta comprare una dozzina di e-book per ammortizzare il prezzo del Kindle, il lettore di libri elettronici prodotto da Amazon. Infatti, il prezzo del dispositivo è crollato, come neanche i tappetari …

Continue reading

L'iPad sedurrà il medico?

L’iPad può diventare l’ideale compagno di lavoro elettronico del medico? “Nel mercato dell’assistenza ospedaliera in fase acuta credo sia difficile che venga adottato su vasta scala”, sostiene John Moore sul sito Mobihealthnews. “Non possiamo considerarlo fino in fondo un dispositivo mobile e non è abbastanza grande per le applicazioni di terapia intensiva. Ha un grande …

Continue reading