Riviste scientifiche più attente alle bufale

Quando si parla di salute, il rischio di bufale è davvero dietro l’angolo. A pensarci bene sembrerebbe impossibile: davvero possiamo permetterci il lusso di prenderci in giro da soli su un aspetto così importante della nostra vita? Sembra strano, ma è così. Negli ultimi anni sono aumentate le iniziative utili a contrastare la cattiva informazione. …

Continue reading

Ripensare Twitter?

Twitter funziona meglio come una “rete basata sugli interessi“, alla quale accedi per leggere contenuti pertinenti a quello che ti riguarda e di cui vai in cerca, indipendentemente da chi li ha pubblicati, piuttosto che una rete in cui tutti hanno la sensazione di dover seguire una serie di altri account. In una forma diversa …

Continue reading

Scrivere e leggere di corsa non va bene

Marie Colvin era una reporter di guerra, costantemente affiancata dal fotografo Paul Conroy. “Lavorare con Mary era come sfogliare una cipolla” ha raccontato Conroy al festival internazionale di giornalismo di Perugia in un incontro commentato da Benedetta Ferrucci su sentichiparla.it/. “Era enorme la quantità di dettagli che Marie attraversava prima di buttare giù una singola …

Continue reading

La medicina è incasinata, imprecisa, incerta

La vecchia storia che se hai un martello in mano tutto ti sembra un chiodo si adatta alla ricerca medica, scrive Seamus O’Mahony in un libro che ha destato molta attenzione, Can medicine be cured? (1). Ricerca alla quale anche l’autore ha contribuito, “senza aggiungere nulla di significativo alla conoscenza scientifica.” In questo lato autobiografico …

Continue reading

Editori e conflitto di interessi

TIra una brutta aria tra Gran Bretagna e Stati Uniti. A differenza di quel che accadeva 200 anni fa, ai tempi di Thomas Jefferson, non è più il commercio navale la materia del contendere. Ma sempre di affari si tratta, legati stavolta all’editoria scientifica. Ma dimmi tu. The New England Journal of Medicine is immensely …

Continue reading

Lo sguardo farmacoepidemiologico

Studiare come i farmaci (le medicine?) sono prescritti e utilizzati, i modi con i quali sono valutati, il rapporto tra benefici che promettono e i rischi che (purtroppo) garantiscono tocca l’agire quotidiano del medico e del farmacista, i bisogni di salute dei cittadini e i meccanismi del consumo che determinano la frequenza delle esposizioni, la …

Continue reading

Open access nel mirino del NEJM

“Il bene pubblico … è la diffusione digitale mondiale della letteratura periodica sottoposta a peer review e l’accesso completamente libero e senza restrizioni da parte di tutti gli scienziati, studiosi, insegnanti, studenti e altre persone interessate. Eliminare le barriere all’accesso alla letteratura darà un’accelerazione alla ricerca, arricchirà l’istruzione, renderà possibile la convisione dell’apprendimento dei ricchi …

Continue reading

Se un editor incita all’odio

“Incitamento all’odio.” Un’accusa non da poco per un direttore di una rivista scientifica. Accusa che è costata a Roberto Bolli la posizione di editor di Circulation Research, rivista dell’American Heart Association (AHA). “L’American Heart Association ha una politica improntata alla tolleranza zero rispetto a una condotta personale che sia in conflitto con i nostri valori …

Continue reading