L’odio è un boomerang

La maggior parte delle notizie alle quali siamo esposti è negativa. Non lo sapevo, ma evidentemente è una cosa nota. Lo spiega Ernest Barbaric in un post di qualche giorno fa. “Most of the news we are exposed to is negative. It’s a tactic used by networks in order to exploit our negativity bias — an …

Continue reading

Obiezione di coscienza, conflitti e frittatine

“Al contrario dei soldati di leva, gli operatori sanitari scelgono volontariamente la propria professione e di conseguenza devono essere obbligati a fornire le prestazioni e gli interventi normalmente previsti dal loro mansionario”. La posizione di Ronit Y. Stahl e Ezekiel J. Emanuel espressa sul New England Journal of Medicine del 6 aprile 2017 è determinata: si parla tanto …

Continue reading

Vaccini: la mossa che non ti aspettavi

Da qualche mese lavoravano in silenzio ma il risultato delle elezioni amministrative ha contribuito ad alzare il velo sull’attività del gruppo di lavoro che da tempo sta valutando le evidenze disponibili in letteratura sulle modalità della comunicazione istituzionale per la promozione della salute condotta in diversi paesi del mondo in tema di vaccinazioni. “Si pensava che l’immagine …

Continue reading

Pubblico, ergo sum

“Io scrivo sul New England e tu, al massimo, su Intimità“. Chi lo avrebbe mai detto, fino a pochi mesi fa, che una frase del genere potesse essere rivolta da un medico universitario a una collega medico che lavora nella comunicazione? Invece è successo e addirittura accade spesso, soprattutto nelle bacheche di chi, su Facebook, …

Continue reading

Essere ricchi può far male alla salute

Le persone ricche sono più a rischio di prescrizioni di esami inutili, terapie superflue, attività di riabilitazione non necessarie. Con risultati talvolta molto negativi, vuoi psicologici, vuoi fisici: fino alla morte più precoce. In un articolo uscito sul New England Journal of Medicine l’8 giugno 2017, Gilbert Welch e Elliott Fischer spiegano che non sempre …

Continue reading

Uscire dalla salute disuguale? In fondo a sinistra

Il professore esce in perfetta tenuta da corsa: sono le 7 del mattino e sono a Trento, per il festival dell’economia dedicato quest’anno alla salute disuguale. La salute è disuguale per la diversità delle abitudini individuali, per la differenza nel modo con cui tuteliamo il nostro benessere e ci proteggiamo dalle malattie. Le politiche sanitarie …

Continue reading

Cosa ci ha insegnato il morbillo

E’ trascorso il tempo utile per fare un bambino, o quasi. Era il 3 ottobre quando, con Maurizio Bonati, preparammo un breve articolo uscito sul Sole 24 Ore Sanità che commentava la possibile proiezione del film Vaxxed di Andrew Wakefield al Senato della Repubblica. L’augurio era che quell’episodio favorisse un dialogo da cui potesse venir fuori …

Continue reading

Leggere per prendere le decisioni giuste

Conobbi Gerd Gigerenzer un po’ di anni fa, parecchi, quando Alessandro lo invitò a parlare in occasione di una delle riunioni annuali di quella che si chiamava Associazione per la ricerca sull’efficacia dell’assistenza sanitaria. Oggi, Areas non c’è più (pazienza: c’è Associali) e neanche Alessandro (e con questo è davvero difficile far pace): per fortuna, …

Continue reading