Curatori della parola

Il giro d’affari dei libri di medicina vale meno della metà di quello delle riviste. Più o meno 5 miliardi di dollari il primo, più del doppio il secondo. Non bastasse, l’acquisto di libri sta diminuendo e le vendite degli ebook non riescono a colmare le minori vendite di monografie. L’informazione scientifica è sempre più …

Continue reading

Le riviste scientifiche: vecchie e potenti

Grande entusiasmo a Boston. Meno ottimismo di quanto non abbia manifestato il direttore del New England Journal of Medicine, Jeffrey Drazen, è quello che si respira a 137 miglia di distanza, alla Yale University. Harlan M. Krumholz, direttore di Circulation Cardiovascular Quality and Outcomes, propone una prospettiva radicalmente diversa in un articolo dal titolo emblematico …

Continue reading

Dalla Evidence-based Medicine alla BUEM?

Come si fa a raccontare la medicina basata sulle prove ad una ingegnere elettronico? Come riflettere insieme ad un fisico sul ruolo del paziente nel prendere decisioni sulla salute? Come spiegare ad una laureata in lettere l’utilità delle revisioni sistematiche e la differenza con le rassegne narrative senza annoiarla a morte? Non sono sicuro di …

Continue reading

Il selvaggio west della peer review

Se a fine settembre avessimo googlato ‘wassee institute of medicine’ avremmo avuto indietro nulla. Facendolo oggi, sono 27.700 i risultati restituiti dal motore di ricerca. Lo dobbiamo all’articolo pubblicato su Science il 4 ottobre 2013 che riporta – più che lo “studio” – una sorta di indagine poliziesca sui percorsi editoriali propri del mondo dell’open …

Continue reading

Bret Easton Ellis e la ricerca dell’essenziale

Una nuova app per leggere libri: Readmill. La scommessa del fondatore di questa start-up – Henrik Berggren – è che già oggi chi legge un e-book lo fa usando il proprio smartphone. Quindi, il problema non è chi – tra Kindle o iPad – vincerà la partita: la questione è un’altra. Quale? Il futuro degli …

Continue reading

L’innovazione è accettare di discutere sempre

Il Ssn può ignorare l’innovazione così come subirla, sostiene Antonio Addis dell’Agenzia sanitaria e sociale emiliana parlando al seminario sulla comunicazione dell’innovazione del 4 e 5 luglio. Di seguito, altre cose interessanti. Il punto di vista di produttori e governi sulle novità tecnologiche continua a essere diverso. Da una parte, si guarda alla sicurezza e …

Continue reading

Capacità di innovare. Anche nelle frodi

Quello dell’editoria è un mondo magico. Quello dell’editoria scientifica ancora più magico. Può succedere, infatti, che la firma dell’autore sia l’ultimo dettaglio ad essere deciso nella scrittura di un articolo. Addirittura, in molti casi un articolo viene preparato, viaggia avanti e indietro tra mille computer e l’ultimo nel quale atterra è quello dell’autore. Che non …

Continue reading

Riparte il futuro della sanità?

Non passa giorno che non si legga di industriali farmaceutici perseguiti, di truffe ai danni del servizio sanitario, di medici o farmacisti inquisiti. Contemporaneamente, torna finalmente l’attenzione sui conflitti di interesse, sulla mancanza di indipendenza di clinici e ricercatori. In che mondo viviamo? Davvero nessun rispetto neanche in presenza di sofferenza e dolore? Il tema …

Continue reading