Aiuto, il multitasking!

Piers e Bronte sono i due fratelli americani protagonisti di un articolo del Time che 5 anni fa lanciava l’allarme sul “pericolo multitasking”: ragazzini e adolescenti fanno troppe cose tutte insieme e, oltre a farle male, gli va il cervello in pappa. Almeno, così sostiene qualcuno. E’ una questione intrigante e, per farsi un’idea, conviene …

Continue reading

Leggere in paradiso

Gli editori olandesi riservano una stanza all’hotel Ambassade per i propri autori di passaggio ad Amsterdam. E’ una tradizione che ha fatto crescere la collezione di prime edizioni firmate di proprietà dell’albergo; così che oggi sono 1800 i libri di autori di 75 nazioni, conservati nella biblioteca aperta agli ospiti. Pagine che possono essere lette …

Continue reading

Robin Hood e i pacemaker

Giulio è un anziano primario otorinolaringoiatra di Milano. Fa attività ambulatoriale nei centri di accoglienza per migranti nonostante i suoi ottantacinque anni e diversi acciacchi. Ai suoi pazienti del primo mondo milanese chiede gli apparecchi acustici non più perfettamente efficienti, troppo ingombranti o che non sono più utili per poterli adattare alle orecchie dei vari …

Continue reading

Riviste porno in ambulatorio

“Prego, si accomodi: sul tavolo troverà delle riviste, ehm … per aiutarsi”. In un centro di fecondazione assistita, l’infermiera invita il signore a chiudersi in una stanza per raccogliere il liquido seminale. Ed ecco che i tabloid inglesi, dal Sun al Telegraph, se la prendono col servizio nazionale che usa i soldi dei cittadini per comprare …

Continue reading

Il caffè è il diavolo!

Il tedesco Samuel Hahnemann, padre dell’Omeopatia, non aveva molta simpatia per il caffè. Anzi, per lui se non era la causa di tutti i mali poco ci mancava. Lo dimostra l’esilarante lettura del breve saggio “Sugli effetti del caffè” (On the Effects of Coffee from Original Observations – 1803), contenuto in un raffinato volumetto  edito …

Continue reading

Coscienze, topless ed editori

L’hanno definito un tormentone estivo. Per alcuni, però, dev’essere stato piuttosto un tormento dovuto all’incertezza tra rispondere e far finta di nulla, nell’attesa che la burrasca fosse passata. Il sasso nello stagno lo ha tirato Vito Mancuso, teologo ma soprattutto autore Mondadori, alle prese con un problema di coscienza: è giusto continuare a pubblicare con …

Continue reading

Liberi fino a un certo punto

L’accordo tra Google e Verizon (grande azienda attiva nel settore delle infrastrutture per la comunicazione) per la creazione di una rete mobile ad alta velocità, ideale per mandare in giro contenuti multimediali audiovideo, ha sparigliato le carte al punto che anche uno tra i più devoti evangelisti della società di Mountain View, Jeff Jarvis, ha …

Continue reading

Raccontare la malattia con un fumetto

Ma l’illustrazione può davvero: • essere uno strumento efficace ed utile al paziente per capire meglio la sua patologia? • migliorare la comprensione della diagnosi e della prognosi, stimolando domande più consapevoli da parte del paziente? • influire sulle relazioni medico-paziente? • essere uno strumento didattico utile per insegnare cose come l’etica professionale, ecc? • …

Continue reading