Fidarsi è bene, ma…

Qualcuno incredulo, altri perplessi: a sapere che le grandi multinazionali dell’editoria STM (Scientific Technical Medical) erano le sole industrie con quelle farmaceutiche a maturare utili a doppia cifra, diverse persone in ambito clinico e di ricerca restavano sorpresi o contrariati. Oggi che per Big Pharma le cose sono (in parte) cambiate, l’editoria STM avverte anche …

Continue reading

Woody Allen, Monopoli e i nostri malesseri

Un articolo surreale di Woody Allen sul New Yorker spiega come i soldi possano dare la felicità. O forse è un’illusione: è Monopoli. Woody narratore è più stralunato di un adolescente che ha appena imparato a rollare; stasera, però, la provocazione più che nella breve trama è nel titolo, che pretenderebbe che i soldi comprassero …

Continue reading

Un anno nuovo senza andare stando

Il giorno di Natale, ad una festa dove mi stavo annoiando, ho letto buona parte di un libro appena tirato fuori da sotto l’albero e scartocciato. Purtroppo non era un regalo per me, ma ho rimediato appena riaperte le librerie. E’ Oriente, di Paolo Rumiz, racconta il suo viaggio da Trieste a Istanbul (bella l’intervista …

Continue reading

Al medico non piace il social web?

Sul Lancet di questa settimana c’è la recensione di The Social Network, il film che racconta la nascita di Facebook. Poche righe e molto banali, che – dopo aver ricordato che persino (addirittura!) il New England e “questo giornale” sono su Facebook – sostiene che  “The Social Network reminds us that the need to feel …

Continue reading

La costanza del picchio (Frankfurt #1)

La straordinaria propensione all’innovazione del mondo editoriale si respira ovunque, qui alla Frankfurt Bookfair. Come sappiamo, il primo appuntamento per gli appassionati del “buon leggere” e per i cacciatori di gossip è il party dell’editoria francese. Grandi novità (?) anche quest’anno: champagne a fiumi e tartine. Se negli anni Ottanta il salmone era selvaggio e …

Continue reading

Il castello dei festini incrociati (Frankfurt #2)

L’ultimo terrore dei publishers italiani accorsi anche quest’anno alla fiera di Francoforte è il last minute low cost che, dalla miriade di aeroporti di paese sparsi nella penisola, potrebbe far repentinamente atterrare la moglie in terra tedesca. “Sta’ là!!! Nun vie’ qua!!!” intima il signore in trench nascosto dietro un pilastro del portico della Halle …

Continue reading

La solitudine dei primi (Frankfurt #3)

Un labirinto fatto da pareti che ti guardano: è l’effetto della cosiddetta “face theory” per la quale cerchiamo sempre di inviduare un volto tra le immagini che ci assediano quotidianamente. Come già Jon Gray e Jamie Keenan avevano osservato nel 1997 nel loro libro “Twenty irrefutable theories of book cover design”, il viso è la …

Continue reading

La ragazza che giocava con il cuoco (Frankfurt #4)

E’ il caso letterario degli ultimi anni: una trilogia all’ultimo respiro ambientata nel jet set della gastronomia internazionale. Il primo successo è stato Uomini che oliano le tonne, un giallo agrodolce e un po’ piccante sullo sfondo delle rotte dell’oceano indiano percorse dalle navi-industria della flotta giapponese alla ricerca delle prelibate carni delle femmine di …

Continue reading