Scurdammoce 'o passato…

Serviva parlare bene del Fosamax e del Vioxx (e tranquillizzare sui possibili side effects cardiovascolari): niente di meglio (e di più facile) che inventarsi una rivista, The Australasian Journal of Bone and Joint Medicine. Parecchi professoroni compiacenti (il reumatologo australiano Peter Brooks ha ammesso divertito di aver firmato anche degli “advertorial” per la Merck & …

Continue reading

Tutti poveri in ospedale

“Piacere, sono Carlo”. “Luca, piacere”. Ha il camicione da ospedale aperto dietro, sotto un pannolone che gli scende alle ginocchia. Penso che somiglia al figlio di Costanza che tiene i jeans al cavallo e gli si vedono le mutande con la firma. Mi verrebbe da ridere ma non rido. Questo Carlo avrà più o meno …

Continue reading

La Qualità mi fa male lo so

Sul Wall Street Journal, un articolo di due clinici di Harvard mette in guardia sui pericoli della “quality metrics”; citano David Sackett per avvertire i lettori di quanto sia pericoloso affidarsi ai risultati delle sperimentazioni per giudicare l’assistenza erogata dagli ospedali: “Half of what you’ll learn in medical school will be shown to be either …

Continue reading

Pubblicità agli (im) pazienti

I medici sono incerti: da una parte, sembra che il paziente più informato segua meglio le prescrizioni, dall’altra è più pressante e “chiede” le terapie. Poi, c’è informazione e informazione; ora che anche in Europa si discute dell’opportunità di permettere alle industrie farmaceutiche di pubblicizzare i medicinali ai cittadini salgono in superficie un sacco di …

Continue reading