Buon anno, tra incertezza e rapidità

“L’incertezza è onnipresente in medicina.  (…) Eppure è ignorata, la sua importanza sottovalutata e le sue conseguenze taciute. I cittadini potrebbero essere perdonati per aver considerato i medici depositari di certezza, facendo diagnosi o comunicando ricerche dagli esiti trionfali.  Ma in larga misura, noi partecipiamo alla costruzione di questa illusione e la incoraggiamo.” L’editoriale di Steven Hatch uscito sul BMJ nel …

Continue reading

Editori di “roba grave” e nuovo millennio

L’editore è un mediatore. Chiunque lavori nell’editoria svolge attività di mediazione. Penso a chi lavora sui testi o sulle immagini, a chi produce formazione a distanza, a chi cura le relazioni con i media. Soprattutto al lavoro dell’editor che deve trovare una sintesi tra il modo di esprimersi dell’autore e la capacità o la disponibilità …

Continue reading

Il turismo basato sulle prove

“Turismo, terme, gioco. Cosa va a cercare uno quando va in villeggiatura? Un ubriacone va a cercare una cantina, ma c’è anche altra gente che va a cercare altre cose.” Roberto Salvini è consigliere regionale della Lega in Toscana e ha le idee chiare. Le ha espresse in una seduta della commissione per lo sviluppo …

Continue reading

È meglio un ministro politico

La nomina di Roberto Speranza a ministro della salute ha colto di sorpresa. Ci si aspettava la conferma di Giulia Grillo e, chissà, una personalità esperta come Vasco Errani – di area Liberi e uguali – al governo degli affari regionali, ma qualcosa non deve aver funzionato. Nonostante abbia quarant’anni, Speranza ha svolto diversi ruoli …

Continue reading

E’ agosto: ora dimmi di te

Leggiamo in media 17 minuti al giorno, sei minuti in meno di quindici anni fa. Le donne leggono di più degli uomini: quasi 20 minuti contro 13: logico, con tutto il daffare che noi uomini abbiamo per cucinare, stirare, far fare i compiti ai figli. Un americano su quattro non ha letto neanche un pezzetto …

Continue reading

Sòle e tabacchi

Nella splendida cornice di Palazzo Zuccari, un prestigioso panel di medici cardiologi di chiara fama e di navigati politici noti per la competenza nell’attività di raccolta fondi si sono riuniti per raccontare quanto sia difficile convincere i pazienti cardiopatici a smettere di fumare. “Come cardiologo io lotto fino in fondo per far smettere i miei …

Continue reading