Press enter to see results or esc to cancel.

Linee guida: tre su quattro sono da buttare

Chi deve curare malati ha bisogno di linee guida di pratica clinica basate sui risultati della ricerca clinica condotta in modo serio. Idealmente, le linee guida dovrebbero essere sviluppate attraverso una revisione rigorosa e sistematica della letteratura scientifica, che conduca a una sintesi operativa preparata da persone competenti e indipendenti. In realtà, c’è una pletora di documenti di qualità ampiamente variabile, perlopiù rappresentative delle opinioni di un gruppo di esperti autoproclamati e selezionati secondo criteri dettati dalle appartenenze accademiche o di Scuola. Nonostante si tratti di cose ampiamente note, si continuano a produrre linee guida che hanno come caratteristiche comuni qualità modesta, scarsa utilità e mancanza di indipendenza.

Il 18 febbraio sul JAMA Internal Medicine sono stati pubblicati due articoli (1, 2) che hanno valutato diverse centinaia di linee guida utilizzando lo strumento AGREE-II: meno di un documento su 4 è di qualità decente, soprattutto perché mancanti di rigore metodologico e di trasferibilità nel mondo reale dove vive il medico e il malato che incontra. Nessuna novità ma, forse, il punto è proprio questo: a distanza di decenni da quando si è iniziato a discutere della qualità delle linee guida, non si riesce a fare alcun passo avanti.

Come notano Michael Incze e Joseph S. Ross in un editoriale, “i risultati mettono anche in discussione l’utilità delle linee guida sviluppate dalle società professionali, in particolare quelle che hanno rapporti finanziari con l’industria.” Le cose migliorano quando sono le organizzazioni governative che si assumono l’onere di preparare i documenti. (3)

Che fare? Produrre meno linee guida, perché non si è capaci di farle come si deve o non si vuole. Poi, rivedere quelle esistenti e ritirarle se non sono affidabili. In alternativa, continuare così, senza stupirsi però se la credibilità della medicina accademica continua a diminuire.

  1. Molino CDGRC, Leite-Santos NC, Gabriel FC, et al. Factors Associated With High-Quality Guidelines for the Pharmacologic Management of Chronic Diseases in Primary CareA Systematic Review JAMA Intern Med.Published online February 18, 2019. doi:10.1001/jamainternmed.2018.7529
  2. Schumacher RC, Nguyen OK, Desphande K, Makam AN. Evidence-Based Medicine and the American Thoracic Society Clinical Practice Guidelines. JAMA Intern Med. Published online February 18, 2019. doi:10.1001/jamainternmed.2018.7461
  3. Incze M, Ross JS. On the Need for (Only) High-Quality Clinical Practice Guidelines. JAMA Intern Med.Published online February 18, 2019. doi:10.1001/jamainternmed.2018.747.

 

In alto: Lines, di Georgie Pauwels (Flickr Creative Commons).

Comments

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tag Cloud

Luca De Fiore

Comunicare la salute e la medicina:
tutto quello che vorresti chiedere ma hai paura di sapere. E nemmeno sai tanto a chi chiedere…