Press enter to see results or esc to cancel.

Quando l'autore copia da Wikipedia

L'autore di Free "ruba"?
L'autore di Free "ruba"?

Spiega Eugenio Santoro del Laboratorio di Informatica Medica del Mario Negri di Milano: ” Il sistema di rating usato dalla comunità di Wikipedia per definire ‘affidabile’ un articolo non è validato e quindi non può essere considerato un valido strumento di misura della qualità dei contenuti. Piuttosto, gli utenti che usano i motori di ricerca per trovare informazioni sanitarie sono più esposti ai contenuti offerti da Wikipedia rispetto a quelli pubblicati da portali sanitari ‘certificati’ e, pertanto, dovrebbero prestare più cautela nel loro impiego. E, contestualmente, la comunità medica e le associazioni di pazienti dovrebbero partecipare, negli ambiti nei quali esse operano, alla compilazione di nuove voci e al miglioramento di quelle esistenti”. Bravo Eugenio. Prendiamo Wikipedia con le molle: ma come la mettiamo coi medici che copiano Wikipedia per fare i libri?

La redazione del Pensiero è alle prese con una vera e propria pandemia: i medici autori che copiano dalla enciclopedia più famosa del mondo. Primari oncologi di ospedali del nord Italia, clinici psichiatri universitari: la cleptomania editoriale non risparmia nessuno e sorgono un sacco di domande:

  1. Il redattore deve cercare attivamente i possibili furti? (per esempio usando i software anti-plagio disponibili su web o la più casareccia ricerca con Google)
  2. Se trova un brano copiato da una fonte come Wikipedia, deve segnalarlo all’autore (o al curatore) o è meglio far finta di nulla?
  3. L’autore smascherato può dare la colpa alla giovane assistente o è più elegante confessare le proprie colpe?
  4. L’autore che sostiene di essere l’autore della voce originale di Wikipedia è credibile?
  5. All’autore che dichiara di aver usato un brano di Wikipedia come promemoria (lui dice “place holder” per fare il figo) per sviluppare un concetto (essendosi dimenticato di rielaborarlo) dobbiamo far finta di credere?
  6. Se copi da Wikipedia, tanto vale che la citi tra le reference (ti dicono pure come fare, poi…)?
  7. Un redattore che punta l’indice contro chi copia da una fonte “open” (che comunque richiede di essere correttamente citata) non ha capito nulla dell’economia della condivisione e della gratuità?
  8. Un redattore che non capisce che la authorship può risiedere anche nell’assemblare originalmente idee di altri è un pirla?
  9. Un autore che copia da Wikipedia è giusto che si catturi comunque il compenso promesso dall’editore?
  10. Se l’autore che copia da Wikipedia è Chris Anderson (il direttore di Wired), è un genio? O pure lui può essere un pirla?
Comments

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tweet

She is a 20 yr old w leukemia who “had recently suspended treatments because she maxed out the annual limit on her health insurance...If 3 people are willing to pay $120,000 or more for a banana, she said, then surely there are people who will help with her hospital expenses.” twitter.com/nytimes/status…

Tag Cloud

Luca De Fiore

Comunicare la salute e la medicina:
tutto quello che vorresti chiedere ma hai paura di sapere. E nemmeno sai tanto a chi chiedere…